Personale considerazione: Abbiamo bisogno di ritrovare EMPATIA!

Capire, immaginare, sentire l’altro/a, ormai in questa società distante, è divenuto sempre più difficile, soprattutto “immaginare” cosa dall’altra parte la persona cosa prova, cosa sente , o pensa.

Ricreare una “connessione” che non sia solo di dati (trasmessi e ricevuti), ma sia fatta di emozioni, anche contrastanti è umano, è ciò di cui abbiamo bisogno ora.

Proprio ora, che ormai è passato un’anno, prima ancora dei soldi, del lavoro già precario, e di tutto il resto, dobbiamo ritrovare la nostra EMPATIA!

Provare ad ascoltare se stessi e l’altro non forzando la mano con parole troppo pesanti quando la nostra lei o lui non se la sentono di parlare, è un buon modo per stargli accanto e fargli sentire la nostra presenza, anche magari non lo è fisicamente.

Si ok, tante belle parole, ma tu cosa suggerisci?

Fatta la dovuta premessa di non essere né un terapeuta, né tantomeno un medico, io personalmente ogni giorno mi sveglio e “dentro di me”, anche se so che devo affrontare l’ennesima giornata difficile, mi domando anche solo per 3 o 5 minuti, cosa posso fare per migliorare la mia giornata, come posso essere di aiuto agli altri, come comportarmi se oggi un amico o parente mi chiede di sfogarsi, e soprattutto di non infierire al “livello” energetico, alchemico, con persone o situazioni già al “limite”, più propriamente “borderline”.

Quando esco vedo persone, coppie, che anche complice la situazione attuale, vivono la loro giornata e quindi la loro vita di coppia provando “emozioni alterate”, in cui cercano di dare anche nei piccoli gesti di una carezza, o portare a spasso il cane un “senso” di normalità che molte volte non ritrovano.

Ed ecco qui, che senza quella EMPATIA mancante, di ascoltarsi a vicenda, nascono litigi, rabbia, odio che molte volte scaturiscono in reati. Purtroppo sono aumentati proprio quei “reati” famigliari, causa di mancanza di empatia e cambio improvviso di routine.

A tutti voi che leggete o che leggerete queste mie parole, che non sono l’ennesimo “sermone” da prete, ma che vi facciano riflettere e iniziare a ritrovare EMPATIA!

Pubblicato da alemasux

Benvenuti nella pagina. Se siete venuti fin qui è perché siete come me spinti da curiosità, riflessioni e spunti personali. Condividere con gli altri, e anzi aggiungere un vostro pensiero, aumenterà la mia e la nostra consapevolezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: